Finalmente il mio blog sui Salmi

Mi presento: mi chiamo Manuela e ho creato questo blog perché nutro un amore smisurato per il libro dei Salmi, un amore che nemmeno io mi spiego, dato che avrei potuto affezionarmi a qualsiasi altro libro biblico, ma come dico sempre io, "i Salmi li amerei anche se non fossi cattolica!" e "li ho scritti io non gli ha scritti il Re Davide".
Penso che questo amore, comunque, risalga al giorno in cui mia madre mi ha "sfidato" a leggere la Bibbia: appena aperta mi sono imbattuta sui Salmi e da allora li ho letti tutti e 150 almeno 4 volte e qualcuno lo so a memoria.
Ho anche il libro dei Salmi separato dalla Bibbia che amo alla follia e che mi accompagna da almeno 15 anni.

Manuela

Qualche curiosità...

I Salmi vengono utilizzati nella liturgia della Parola come Salmo responsoriale di cui si ripete un versetto (ritornello), e nel libro del Salterio (delle ore), nome con cui viene chiamato lo stesso libro dei Salmi, che scandisce i quattro momenti della giornata (lodi, ora terza, sesta e nona, vespri e compieta). Capita che il salmo non venga letto per intero o che venga diviso a metà.

Il libro dei Salmi si divide in 5 parti, o libri (in analogia col Pentateuco, infatti alcuni Salmi 'storici' raccontano i fatti narrati nel Pentateuco):
I    1-41
 la I parte è quasi interamente davidica, in quanto il nome di Davide ricorre nel titolo di ogni salmo ad eccezione di 1 e 2, che sono senza titolo, forse perché destinati a fare da prefazione all’intera raccolta; e del 10, che molto probabilmente è da unire col 9.
II   42-72
Nella II parte troviamo una raccolta intitolata ai figli di Kore (42-49); un’altra (51-72, ma 66 e 67 non hanno indicazione di autore e il 50 apparterrebbe ad Asaf) si tratterebbe di preghiere di Davide, secondo quanto viene detto alla in Salmi 72, 20. Quest’ultimo però è assegnato a Salomone.
III  73-89
La III parte si apre con una raccolta di Asaf (73 – 83), a cui fa seguito un gruppo, così ripartito: 84-85-87, figli di Kore; 86, Davide; 89, Ethon, l’Ezrahita.
IV 90-105 & V 106-150
La IV e V parte scarseggiano di titoli e mancano di unità. A parte il 90 che è presentato come una preghiera di Mosè ed altri attribuiti a Davide, si ha l’impressione che vi siano stati collocati i salmi più vari che non hanno trovato posto nelle raccolte precedenti.
Questa divisione in cinque parti del Libro dei Salmi è segnata dalle cosiddette dossologie che troviamo in Salmi 41, 13; 72, 19; 89, 52; 106, 48. Oltre alla divisione in 5 parti, ci sono degli indizi che si fanno presumere la presenza di raccolte minori. Si trovano anzitutto dei doppioni o salmi che ricorrono due volte. Ė il caso, ad esempio del Salmo 14 = al 53; del Salmo 40, 13-17 = al 70.
Quanto al V libro si può notare che la dossologia di 135, 21 è assai vicina alle quattro conclusive dei libri precedenti, sia pure con innegabili differenze (allelujah al posto di Amen): 135 inizia e termina con allelujah come 146-150). Per il contenuto, poi, se il 150 – martellante appello a lodare Dio, per i suoi attributi e le sue opere, con tutti gli strumenti musicali noti in Israele – chiude degnamente il Libro dei Salmi (o Salterio), non lo chiuderebbe meno bene il 135: un invito a lodare Jahvé per le sue grandi opere di creatore, salvatore e condottiero di Israele che dimostrano la sua superiorità sulle divinità pagane, onde devono lodarlo tutte le categorie del popolo eletto. Per questi motivi alcuni studiosi avanzano l’ipotesi che il V libro e l’intero Salterio terminassero un tempo con il Salmo 135 e che il contenuto successivo sia dovuto ad edizioni posteriori.
Il 150 sarebbe stato considerato, oltre che come dossologia della V parte, anche come dossologia conclusiva del Libro dei Salmi.

Vi sono due numerazioni dei Salmi: quella della traduzione greca, chiamata dei LXX, e quella dell'antica traduzione latina, detta Vulgata, secondo cui i Sal 9 e 10 e i Sal 114 e 115, mentre dividono in due parti il Sal 116 e il Sal 147. La Chiesa nella liturgia adotta la numerazione del testo greco, per cui la quantità del salterio diminuisce di una unità in confronto all'ebraico.

Queste e altre info su:

http://xoomer.virgilio.it/chiesadicristodipadova/salmi.html#Divisione